Scheda - Campi Soncini

Servizio educativo
SCUOLA DELL'INFANZIA FISM
Tipologia servizio
SCUOLA DELL'INFANZIA
Ente titolare
FONDAZIONE CAMPI SONCINI
Ente gestore
FONDAZIONE CAMPI SONCINI
Indirizzo
Via A. Veneri, 96
Telefono
0522 516038
Località
Reggio Emilia
E-mail
Informazioni
Presso la scuola.
Iscrizioni
Compilando l'apposito modulo.
Periodo Iscrizione
Tutto l'anno e fino ad esurimento posti.
Requisiti Accesso
Secondo regolamento interno.
Orari Funzionamento
Da settembre a giugno, dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle ore 16,00.
Ingresso Anticipato
si
Orario Prolungato
no
Servizio Estivo
si
Capacita Ricettiva
3 sezioni di scuola dell'infanzia.
Retta Contributiva
In base al reddito famigliare sono applicate due fasce: per la frequenza dalle 8,00 alle 16,00 euro 210 o 160 mensili per la frequenza dalle 8,00 alle 13,00 euro 140 o 90 mensili
Pasto
Incluso nella retta contributiva.
Trasporto
no
Refezione
si
Paritario
si
Gestione Diretta
si
Personale Insegnante
Note
La scuola dell'infanzia Campi Soncini sorge nel 1923 e prende nome da due sacerdoti che l'hanno costruita in via Adua nei pressi della Chiesa di S. Croce. Utilizzando fondi derivati da lasciti, nel 1963 il Parroco di S. Croce costruisce in via Veneri un nuovo fabbricato che ha subito negli anni successivi ampliamenti fino alla struttura attuale. Con la chiusura ufficiale dell'anno scolastico 22.07.2005, termina, con grande rincrescimento, la collaborazione con le suore salesiane Figlie di Maria Ausiliatrice, dopo 78 anni. Dal 01.09.2005 l'attività scolastica è affidata a personale laico, la gestione e la direzione è seguita dal Segretario in carica dal 1979 (unitamente al Consiglio di Amministrazione) e la parte didattica è seguita da personale preparato con la collaborazione di un coordinatore Fism. Eretta in Ente Morale nel 1927, divenuta successivamente IPAB, nel 1993 ha assunto la qualifica di Fondazione. La scuola dispone di una coordinatrice interna con insegnamento, di locali adeguati e ben attrezzati e di un organico formato da 9 insegnanti. Come comunità educante si privilegia la dimensione collegiale ponendo al centro principi quali: la corresponsabilità, il dialogo, lo scambio e la ricerca comune. Le attività didattiche, attraverso progetti, si costruiscono su mappe concettuali e si realizzano in modo differenziato nelle diverse sezioni.